Percorso

immagine articolo sito 

PREMIO LETTERARIO TERRE DEL MAGNIFICO

RASSEGNA DI SCRITTURA CREATIVA

XVIII edizione

INCONTRO CON GLI AUTORI

La diciottesima edizione del Premio letterario Terre del Magnifico si è svolta  anche quest’anno secondo  modalità  rinnovate. 

 

Abbiamo pensato infatti di apportare alcuni cambiamenti pur mantenendo la sostanza e la continuità con l’esperienza del passato, che ha arricchito nel tempo le nostre biblioteche scolastiche di moltissimi libri  inviati dalle Case Editrici e che soprattutto ha segnato positivamente gli alunni e i docenti che hanno potuto incontrare gli scrittori durante le premiazioni.

Quest’anno l' incontro con l' autore che è stato organizzato, è stato uno  solo ma aperto sia ai ragazzi della scuola Primaria ( le due classi quinte di Cortemaggiore) che a quelli della Scuola Secondaria ( tutte le seconde dell'Istituto) .

Unico infatti è stato il libro scelto dai ragazzi per l'approfondimento richiesto dal Progetto , Il paese dei diari, di Mario Perrotta, edito da Terre di Mezzo  che ringraziamo per aver partecipato alla Rassegna.

In tutto sono stati coinvolti  147 ragazzi. 

L'incontro si è svolto giovedì 16 marzo 2017 come già da alcuni anni nel nuovo spazio multifunzionale  e  tecnologicamente attrezzato  dell’ AUDITORIUM TECO di Fiorenzuola,  presso l’omonima azienda del sig. Ivano Poggi . A lui il nostro grazie più sincero.

 

CONOSCIAMO MEGLIO L'AUTORE

MARIO PERROTTA

Clicca sul nome e sarai indirizzato alla pagina di approfondimento

 

LA PREMIAZIONE

 PREMIAZIONE PER SITO

MOTIVAZIONE DEL PREMIO

I ragazzi stessi hanno premiato lo scrittore con la seguente motivazione:

Premiamo lo scrittore Mario Perrotta per il libro ll paese dei diari che ci ha permesso di esplorare mille storie sconosciute, scalino dopo scalino, stanza dopo stanza, con il suo sguardo sul mondo sincero e disincantato.

Lo ringraziamo per le sue parole leggere, per l'ironia e per la forza narrativa con la quale ci ha raccontato tra le altre, la storia di Clelia che affida ad un lenzuolo il suo amore, quell'amore per le piccole cose che grida con forza in ogni pagina e per i chili e chili di ricordi, raccolti in milioni di pagine che sono vivi in ogni parola dei tanti, straordinari diari che ci parlano della vita.

L'INTERVISTA        

INTERVISTA PER SITO

Durante l' incontro i ragazzi hanno avuto l’opportunità di conoscere meglio lo scrittore, di approfondire le tematiche del libro, di dialogare con lui che ha risposto a diverse domande.

Tra le risposte più significative quelle relative all'importanza di mantenere viva la memoria del passato, perchè se non si conoscono la propria storia, appunto le proprie radici, non ci potrà essere  futuro e il messaggio fondamentale per i ragazzi che, nonostante i tempi siano incerti, non bisogna cedere alla lamentela e alla depressione e perseguire i propri sogni e obiettivi senza paura: le cose possono cambiare, basta volerlo senza aspettare sempre che lo faccia qualcun altro per noi.

Cosa può fare la scuola per stimolare nei giovani la voglia di  leggere e scrivere?

La risposta è stata chiara: suscitare passioni, stimolare  la necessità di scrivere prima per se stessi  che per gli altri, creare la capacità di argomentare e sostenere le proprie idee in modo da essere un domani cittadini consapevoli in grado di scegliere.

La Storia? Non è solo quella proposta dai libri di testo, ma, come dimostrano le migliaia di diari di cui si parla nel libro, quella considerata minore, le tante piccole storie che formano il racconto corale della vita di un popolo. Anzi dei popoli.

Lo stesso Perrotta ha raccontato di prediligere anche per i suoi spettacoli le storie degli emarginati, di quelli considerati non- vincenti, storie e figure con le quali interagisce con estrema  empatia.

Un commento finale, come se fosse la pagina di un diario dedicata all'incontro con i nostri ragazzi? “Mi sono alzato  presto per venire da voi, e per me che recito e vado a dormire tardissimo è faticoso, ma ne è valsa assolutamente la pena!

Anche per tutti i presenti l'incontro è stato intenso ed emozionante. Sentire leggere le pagine del libro dall'autore attore è stata forse per qualcuno un'esperienza nuova, sicuramente significativa.

Quest'anno la Scrittura Creativa è stata realizzata in modo collettivo dai ragazzi e con formula sperimentale con la realizzazione di booktrailer dedicati  al libro e al tema scelto,

Radici: viaggio nella memoria di chi siamo e  da dove veniamo, titolo suggerito da diverse storie contenute nei diari raccontati da Perrotta.

Sono state sperimentate anche tecniche di scrittura alternative come la realizzazione di video  e scrittura su supporti inusuali come nel caso della riproduzione del più famoso diario conservato all'Archivio di Pieve, il diario che ne è diventato simbolo, cioè il lenzuolo di Clelia Marchi.

Con il video  Radici: memoria di chi siamo  (cliccare sul titolo per vedere il video) gli alunni delle classi 5^ della Scuola Primaria di Cortemaggiore hanno incantato tutti: attraverso le proprie foto e quelle dei famigliari, hanno ripercorso le tappe della loro storia personale riflettendo sul senso delle radici che sono l'inizio e che lo saranno a loro volta nel futuro per qualcun altro. 

Altro video-corto molto emozionante è stato quello realizzato da alcuni alunni delle seconde della Secondaria di Cortemaggiore.

L'oceano tra noi. Storie di Italiani oltre confine (cliccare sul titolo per vedere il video), ha messo in scena alcune suggestioni tratte da storie vere di emigrazione estrapolate da carteggi e documenti  e approfondite con ricerche d'archivio.

Durante l'incontro  i ragazzi hanno avuto anche  la possibilità  esibirsi: la neo-nata Orchestra d'Istituto di Cortemaggiore, diretta dall’insegnante Laura Materassi ha eseguito  alcuni brani del maestro Nicola Piovani liberamente ispirati alla colonna sonora del film di Benigni, La vita è bella, film anch'esso legato al tema della memoria.

IL POSTER

In continuità con la tradizione delle passate edizioni è stato invece realizzato il poster illustrativo (cliccare per poter vedere il poster ingrandito) del tema scelto quest'anno,  per la realizzazione del  quale è stata  premiata l'alunna  Sofia Massera. 

Le Rassegne godono del patrocinio dei Comuni che costituiscono il nostro Istituto Comprensivo: si ringraziano quindi i sensibili amministratori dei Comuni di Castelvetro, Cortemaggiore, Villanova, Besenzone e S. Pietro.                                                            

                                  La responsabile, ins.te Lorenza Politi

 ELENCO AGGIORNATO DEI VINCITORI

(cliccare per visualizzare l'elenco)

Inizio pagina