albo pretorio

 

amministrazione trasparente

dirigente1

Apprestandomi a lasciare il servizio attivo come Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Terre del Magnifico”, saluto la Comunità della nostra Scuola con sincero affetto, esprimendo la mia gratitudine per la collaborazione e il supporto che si sono sviluppati in tanti anni di lavoro intenso e produttivo. Ci ha accompagnato l’impegno sugli obiettivi da perseguire; su tutti, quello di creare un ambiente di apprendimento fecondo per far crescere in cultura, in sensibilità e in competenze i giovani cittadini che frequentano le nostre scuole.

Vada ad ognuno di voi l’augurio di coltivare lo stimolo di guardare sempre avanti forti delle esperienze positive costruite insieme, e di effettuare le giuste scelte per non fermarsi mai sul cammino del miglioramento continuo, nell’interesse precipuo delle nostre alunne e dei nostri alunni. E siccome, come sostenne un Saggio: Bisogna apprendere a navigare in un oceano d’incertezze attraverso arcipelaghi di certezza, ci accompagni e vi accompagni sempre questa riflessione del grande filosofo Zigmunt Bauman, con la fiducia di non perdere mai l’orientamento.

 

Marinai e zatterieri

"...gli zatterieri che trasportano tronchi d'albero lungo il fiume seguono la corrente: non gli serve la bussola, a differenza dei marinai che non possono farne a meno, una volta preso il largo.

               Gli zatterieri si lasciano trasportare dal corso delle acque, assecondando i movimenti della propria imbarcazione con un colpo di pagaia di tanto in tanto, per seguire la corrente, e tenendola a debita distanza dagli scogli e dalle rapide, dalle secche e dagli scogli sulle rive.           I marinai, invece, sarebbero perduti se la propria rotta fosse affidata esclusivamente ai capricci dei venti e delle correnti mutevoli. Essi non possono che farsi carico dei movimenti della barca: hanno bisogno di decidere dove andare, e perciò gli occorre una bussola che dica loro quando e da che parte andare per poterci arrivare..." 

immagine saluto

Buona navigazione!

Maria Antonietta Stellati

 

Inizio pagina